Cronologia del pensiero giuridico

Cronologia del pensiero giuridico

 

a cura di Giorgio Pica

(vai all’Elenco alfabetico degli Autori)

Non si conosce completamente una scienza finché non se ne sa la storia (Auguste Comte)

 

Nescire quid ante quam natus sis acciderit, id est semper esse puerum (Cicerone)

(non sapere ciò che è accaduto prima della tua nascita significa restare sempre bambino)

 

753-500 a.C. Trani Ius

 

 

500-300 a.C. Trani Ius

Parmenide (Velia, Magna Grecia, 540 ? – ) Biografia (link al sito www.filosofico.net, di Diego Fusaro) Intorno alla natura Protagora (Abdera- Tracia, 480 ? – 410 ?) Biografia (link al sito www.filosofico.net, di Diego Fusaro) Ippocrate (460-370 a.C.) Giuramento del medico Duodecim tabularum leges (ca. 450 a.C.) (Link al sito della Bibliotheca Augustana dell’Università di Scienze applicate di Augsburg – Germania) Socrate (469 – 399 a.C.) Biografia (link al sito www.filosofico.net, di Diego Fusaro) Platone (Atene, 429 ? – 384 ? a.C.) La Repubblica (link al sito www.filosofico.net, di Diego Fusaro)

Il Politicopresentazione (Links a Filosofico.net)

Licurgo (390 – 324 a. Cr.). Ateniese, figlio di Licòfrone, e discendente dalla famiglia nobilissima degli Eteobùtadi, è uno dei dieci oratori attici, noto quale uomo politico e per la sua abilità in materia finanziaria. Demostene (Peania, 386 ? – 322 a.C.) Aristotele (Stagira, 384-322 a.C.) Biografia e opere (Link a Filosofico.net) La Politica Le Costituzioni Etica a Nicomaco (Link a Filosofico.net) V. anche: Berti, L’uso “scientifico” della dialettica in Aristotele (Link al sito www.filosofico.net, di Diego Fusaro)

 

 

300-200 a.C. Trani Ius

 

 

200-100 a.C. Trani Ius

Publio Muzio Scevola Info (Link a Diz. Simone) Giureconsulto, console nel 133 a.C. e pontifex maximus dal 133 al 115 a.C., autore di Libri dedicati a tematiche civilistiche e di responsa. Rutilio Rufo (II sec. a.C.) Info (Link a Diz. Simone) Responsa

 

 

100-0 a.C. Trani Ius

Marco Tullio Cicerone (106-43 a.c.) La vitabiografia (link ad Antiquitas.it) De Legibus 1 (Link al sito del prof. Alexandr Koptev e del prof. Yves Lassard) (Università di Grenoble2, Francia) 2 (Link alle pagine della Bibliotheca di Vittorio Todisco) De Officiis 1 (Link a www.filosofico.net) 2 (Link alle pagine della Bibliotheca di Vittorio Todisco) Opere (english) (Link to The Internet Encyclopedia of Philosophy)

Somnium scipionis

 

Papirio Sesto Antistio M. Labeone (43 a Cr. -22 d.Cr.) (Marcus [o Martius] Antistius Labeo, figlio di Pacuvio Labeone, anch’egli giurista). Giureconsulto romano dell’età augustea, di origine sannita (forse di Ligures Baebiani, presso Benevento), fu per tradizione familiare convinto repubblicano, al punto che ricusò da Augusto il Consolato. Fecondissimo scrittore, ha lasciato oltre 400 libri, molti non giunti fino a noi, tra i quali si ricordano un commento in almeno due libri ad duodecim tabulas, (un frammento ci è stato conservato da GELLIO), un’opera de iure pontificum in almeno 15 libri, delle Epistulae, una raccolta di Reponsa (in almeno 15 libri), un vasto commento ad praetoris edictum (numero imprecisato di libri) un commento all’editto del pretore peregrino in oltre 30 libri, una raccolta di decisioni ipotetiche, che seguono l’esposizione di un fatto, intitolata Pithana, ed epitomata da PAOLO. 0-100 d.C. Trani Ius

 

 

100-200 d.C. Trani Ius

Marco Aurelio (Roma, 121 – 180 d.C.) A sé stesso (161-180 d.C.): Libro I Libro II Libro III Libro IV Libro V Libro VI Libro VII Libro VIII Libro IX Libro X Libro XI Libro XII V. anche: The Meditations of Marcus Aurelius (Link to The Internet Encyclopedia of PhilosophyTennessee University) Papirio Giusto (Papirius Iustus) Gaio Istitutiones (Link al sito della George Mason University, Virginia – U.S.A.)

Commentarius Primus Commentarius Secundus Commentarius Tertius Commentarius Quartus

 

 

200-300 d.C. Trani Ius

Emilio Papiniano Giurista dell’età dei Severi (193-235 d.C.), di grande risonanza e reputazione, al punto che nella successiva “Legge delle citazioni” (Costituzione imperiale emanata nel 426 d.C. da Valentiniano III, con la quale furono fissati i criteri interpretativi dei giudici) fu statuito che, in caso di contrasto tra le opere di Papiniano, Paolo, Gaio, Ulpiano e Modestino, e di impossibilità di rinvenire una maggioranza di opniuoni comuni,dovesse prevalere l’opinione di Papiniano. Papiniano dal 203 d.C. rivestì la carica di Praefectus Praetorio, da cui fu deposto nel 211 ad opera dell’imperatore Caracalla, che lo condannò a morte l’anno successivo. Opere principali: XXXVII Libri quaestionum (193-198 ca. d.C.); Libri XIX responsorum (198 ss d.C.); Libri II definitionum; Libri II de adulteriis; Domitio Ulpiano (Tiro, ? – Roma, 228) Giureconsulto dell’età dei Severi, fu nominato da Papiniano assieme a Paolo quale assessore della sua Prefettura del pretorio dal 203 circa sino al 211, ed è stato autore di moltissime opere, soprattutto nel periodo dell’imperatore Caracalla (tra il 212 e il 217 in particolare). Esiliato dall’imperatore Eliogabalo, fu graziato dal suo successore, Alessandro Severo, e gli furono attribuiti importanti incarichi, quale magister libellorum, praefectus annonae e – sembra dal 222 – praefectus praetorio insieme a Paolo. Morì assassinato, probabilmente dai Pretoriani contro le cui intemperanze e prepotenze si era spesso opposto. Opere principali: Commentario ad edicutm praetoris in 83 libri; Commentario di jus civile, di 51 libri; De fideicommissis (6 libri) De omnibus tribunalibus (10 libri); De officio consulis (3 libri); De officio proconsulis (10 libri); De officio praefecti urbis; Institutiones (2 libri); Reguale (7 libri); Liber singularis regularum; Libri Responsorum (2 libri); Disputationes (10 libri). Elio Marciano (Aelius Marcianus) Paolo (Julius Paulus) avvocato, assessor di Papiniano, e quindi Prefetto del Pretorio insieme ad Ulpiano sotto l’imperatore Alessandro Severo. Claudio Trifonino (Claudius Triphoninus)Giureconsulto, membro del Consilium di Settimio Severo, assieme a Papiniano e Messio.

 

Codice Gregoriano

Raccolta di costituzioni imperiali, pubblicata probabilmente per iniziativa di alcuni maestri della Scuola di Berito alla fine del III secolo d.C., sotto l’impero di Diocleziano, e contenente (sembra in più di quindici libri) le costituzioni – suddivise per materia- emanate dall’epoca di Settimio Severo (193-211) sino all’anno 292. Non è pervenuto a noi, se non per i richiami e il recepimento di suoi contenuti da parte di raccolte e compilazioni successive, come il Codice giustinianeo.

 

 

300-500 Trani Ius

S.Agostino (354-430) Opera omnia (Link al sito /www.augustinus.it)

 

Teodosio II (402-450 d.C.) Codice teodosiano (Link alla University College LondonProgetto Volterra)

 

 

476 d.C.: Deposizione dell’imperatore Romolo Augustolo da parte di Odoacre, e fine dell’impero romano d’occidente.

Data convenzionale dell’inizio dell’epoca medievale.

 

Giustiniano (482-565 d.c.) Vita e opere (Link a www.Filodiritto.com) Codice di Giustiniano (Link a www.Filodiritto.com) Opere (Institutiones, Codex, Digesta) (Link al sito della George Mason University, Virginia – U.S.A.) Corpus Iuris civilis (Institutiones, Codex, Digesta (Link a Universita’ Grenoble 2 & ‘Universita’ Haiti)

 

 

 

500-800 Trani Ius

 

 

800-1000 Trani Ius

 

 

1000-1100 Trani Ius

 

 

Irnerio (? 1060 ca – 1130 ca) Info (Link a Diz Simone)

 

1100-1200 Trani Ius

 

Jacopo Bolognese (Bologna, 1110? – 1178) (detto anche Jacopo da Porta Ravegnana). Opere principali: Glosse al Digestum vetus, al Digestum novum, al Codice, alle Novelle San Raimondo di Penyafort (Penyafort – Barcellona, 1190 – 1275) Roffredo da Benevento (Benevento, 1170 ca. – Benevento, 1234) Opere principali: De ordine iudiciario (1215 – 1224 ca.) Quaestiones sabbatinae (1215 – 1224 ca.) Bartolomeo da Brescia (Brescia, fine sec. XII – 1258) Canonista, revisionò i Casus decretorum di Benincasa da Siena Scrisse le Quaestiones dominicales et veneriales.

 

Pier delle Vigne (Pietro Della Vigna) (Capua, 1190 ? – Pisa, 1249)

 

 

1200-1300 Trani Ius

 

Jacopo da Balduino (XIII sec.)

Docente a Bologna dal 1213 al 1235, quindi Podestà a Genova dal 1229 al 1231.

Opere principali: Libellus instructionis advocatorum (ancora inedito, conservato fra i manoscritti della biblioteca di Parigi); Tractatus universi iuris; Missio in possessionem; Odofredo Denari (Bologna, fine XII secolo-1265) Info (Link a Diz Simone) Raniero da Perugia Liber formularius contractuum ac instrumentorum Rolandino de Passagerii (Bologna, 1206 ? – 1300) Summa artis notariae (La Rolandina) (1255) Jacopo di Ardizzone (Verona, XIII sec.)

Opere principali (molte opere sono andate perdute):

Summa s. epitome iuris feudorum

Summa de decurionibus Andrea d’Isernia (Isernia 1220 ca – Napoli 1316) Info (Link a Diz. Simone) S.Tommaso d’Aquino (Roccasecca, 1225 – Fossanova, 1274)

 

Goffredo da Trani (? – 1245)
Glossatore canonista,discepolo di Azzone, dalla cui Summa Codicis trasse il modello per redigere la prima summa del Liber extra di Gregorio IX.

 

Jacopo Da Revigny (Revigny – Lorena, 1230 ca. – Firenze 1296)

Opere principali: Lumen de revelatione gentium (dizionario di diritto); Summa de feudis; Repetitiones al Digesto, al Codice ed alle Istituzioni;

Disputationes.

 

Bartolomeo da Capua (Napoli, 1248 – 1328)

Figlio di Andrea da Capua, docente e pronotario del regno dal 1318 al 1326.

Opere principali: Commenti alle fonti del diritto romano (perduti); Singularia super Codice et Pandectis (editi a Lione nel 1582)

 

Jacopo Da Belviso (Bologna 1270 – 1335)

Docente a Bologna e a Napoli (dove è stato consigliere di Carlo II e giudice della Gran Corte), a Padova, a Siena, a Perugia, e quindi ancora a Bologna (1321). Risiedette ed operò anche in Francia.

Opere principali: Commento allo Autentico (Lione, 1511); Libri feudorum, Colonia, 1563; Practica criminalis, Lione, 1515.

 

Cino Sighibuldi da Pistoia (Pistoia, 1270 – 1336) Info (Link a Diz Simone)

 

Marsilio da Padova (Padova, 1275- Germania, 1343)

Conclusions from Defensor Pacis, (1324) (english) (Link alla Fordham University – New York)

 

Alberto da Gandino (Crema 1278-1310) Info (Link a Diz Simone)

 

Guglielmo di Occam (o Ockam) (Ockam 1280/1290 – Monaco di Baviera 1349/1350) Info (Link a Diz Simone)

Jacques de Révigny (? – 1296) Info (Link a Diz Simone)

 

Pierre de Belleperche (Petrus Bellapertica) (?-1308) Info (Link a Diz Simone)

 

 

 

1300-1400 Trani Ius

 

 

Bartolo da Sassoferrato (Venatura – Sassoferrato, 1313 – Perugia, 1357) Info (Link a Diz Simone)

 

Baldo degli Ubaldi (Perugia, 1320 – Pavia, 1400) Info (Link a Diz. Simone) Opere: (Link a Univ. Milano – Istituto di Storia del diritto italiano) Commentaria in primum, secundum & tertium Codicis lib. Summo studio & labore collatis vetustissimis exemplaribus innumeris prope mendis purgata. – Lugduni, 1585. Commentaria in quartum & quintum Codicis lib. Summo studio & labore collatis vetustissimis exemplaribus innumeris prope mendis purgata. – Lugdvni, 1585.

 

Pietro d’’Ancarano (1330 ca – 1416)

 

Raffaele Raimondi (Cumanus) (Como, 1376 ? – 1427)

Consigli legali; commenti al Digesto.

 

Giovanni Nicoletti (Imola, ??? – Bologna, 1436)

Opere principali: Super digestum infortiatum libri XIV; Super tribus libris decretalium libri tres;

Super sexto Decr. liber unus; Super Clementinis liber unus.

 

Paolo di Castro (1394 – 1441) Info (Link a Diz. Simone)
Giurista della scuola dei commentatori, allievo di Baldo degli Ubaldi

 

1400-1500 Trani Ius Baldo Bartolini (Perugia, 1408 – 1490) Paride Del Pozzo (Gragnano, NA, 1410 – 1493) Paolo D’Arezzo (? – ?) docente di diritto canonico e di diritto civile a Padova tra il 1430 e il 1440. Bulgarino de’ Bulgarini (Siena, 1431 – 1497) Opere princpali: Commentari al Digesto ed al Codex; Quaestiones de bonorum possessionibus (Siena, 1491) Matteo Degli Afflitti (Amalfi, 1443 – 1523) Decisiones, De Iure prothomiseos, De consiliariis principum et officialibus eligendis ad iustitiam regendam. Ippolito Marsili (Bologna, 1450 – 1529) Giovanni Pico della Mirandola (Mirandola, 1463 – 1494) Oratio De Hominis dignitate (Link al Project Pico, Univ Bologna e Brown University) v. anche: Guizzardi, Verità e tolleranza nel Rinascimento Italiano: la “Oratio De Hominis dignitate” di Giovanni Pico della Mirandola. Bori, The Italian Renaissance: An Unfinished Dawn? Pico della Mirandola (Link al sito del prof. Pier Cesare Bori) Nicolò Machiavelli (Firenze, 1469-1527) Il principe

 

Thomas More (Tommaso Moro) (Londra, 1478 – 1535)

L’Utopia (english) (Link al sito Law offices of W.David Holliday)

 

Domenico Jacovacci (Roma, ? – 1527)

Opere principali: De computatione dotis in legitimam; De Concilio, (Roma, 1538).

 

 

1500-1600 Trani Ius

 

Rolando Della Valle (Livorno Piemonte, ?? – ??) Jacques Cujas (Jacopo Cuiacio) (Tolosa 1522 – Bourges 1590) Info (Link a Diz. Simone)
Guido Panciroli (Reggio Emilia, 1523 – Padova, 1599) Docente nell’università di Ferrara, e quindi a Torino, poi trasferitosi a Padova, a seguito di una grave malattia agli occhi che lo aveva costretto a lasciare l’insegnamento. Opere principali: Commentario alle Dignitates utriusque Imperii; De claris legum interpretibus

 

Jean Bodin (1529 – 1596)
Giurista, filosofo e uomo politico francese, principale teorico dell’assolutismo; professore di diritto a Tolosa e avvocato a Parigi, e membro degli Stati Generali

 

Giovanni Botero (Bene, 1543 – Torino, 1617)

Opere principali: Della ragion di stato (Venezia, 1589) Giordano Bruno (Nola, 1548 – 1600) Il significato culturale (Link a www.filosofico.net) Della causa principio et uno (Link a www.filosofico.net) Dell’infinito universo et mondi (Link a www.filosofico.net) Le ombre delle idee (Link a www.filosofico.net) Francesco Bacone (1561-1626) Il significato culturale (Link a www.filosofico.net) – Internet Encyclopedia of Philosophy Le leggi delle leggi

 

Carlo Tapia (Marchese di Belmonte) (Lanciano, 1565 – 1644) Magistrato e giureconsulto, consigliere collaterale e del Supremo Collegio, sotto il regno di Filippo II. Redasse il Codice Filippino, una raccolta delle leggi vigenti nel regno napoletano, in sei volumi, intitolato originariamente: Ius regni neapolitani ex constitutionibus, capitalis, usibus, pragmaticis, ecc., Napoli, 1605-43. Scrisse anche uno studio di economia politica, con il titolo Trattato dell’Abbondanza (Napoli, 1638).

 

Tommaso Campanella (Stilo, 1568 – 1639) Il significato culturale (Link a www.filosofico.net) La citta’ del sole

 

Bodin, Jean (1529 – 1596)
Giurista, filosofo e uomo politico francese. Fu il principale teorico dell’assolutismo.
Fu professore di diritto a Tolosa e avvocato a Parigi, nonché membro degli Stati Generali.
René Descartes (Cartesio) (La Haye, Turenna 1596 – Stoccolma 1650) Il significato culturale (Link a www.filosofico.net) Discorso sul metodo Discours de la méthode (français) (Link a ABU: la Bibliothèque Universelle). Meditazioni metafisiche Les Meditations (français) (Link a ABU: la Bibliothèque Universelle).

 

Huig de Groot (Ugo Grozio) (Delft 1583 – Rostock, 1645) Info (Link a Diz. Simone) De iure belli ac pacis (1625) (in allestimento) De veritate religionis christianae (La verità della religione cristiana, 1627) (in allestimento) V. anche: Nocentini, Autonomia della ragione e diritto

 

Thomas Hobbes (1588 – 1679) Info (Link a Diz. Simone) Giuseppe De Gennaro (Napoli, fine sec. XVI – ?) Benedikt Carpzov (Wittemberg, 1595 – Lipsia, 1666) Opere principali: Pratica rerum criminalium, (Wittemberg, 1635); Jurisprudentia forensis romano-saxonia (Lipsia 1638); Opus definitionum ecclesiasticarum seu consistorialium (Lipsia, 1649); Processus juris in foro saxonico (Jena, 1657)

 

Francesco Rocco (Lettere – NA, 1605 – Napoli, 1676) Opere principali: Responsorum legalium cum decisionibus (1645 e 1655) Tractatus de officiis eorumque regimine, opus supremorum magistratuum illustratum (1669)

 

Giambattista De Luca (Venosa, 1614 – Roma, 1683) Blaise Pascal (Clermont, 1623 1662) Il significato culturale (Link a www.filosofico.net) – Internet Encyclopedia of Philosophy Pensieri (Link a www.filosofico.net) Geronimo Rocca (Catanzaro, 1623 – Portici, NA, 1691) Disputationes iuris selectae cum decisionibus super eis prolatis (Napoli, 1686-1688)

 

John Locke (Wrington, 1632- 1704) Il significato culturale (Link a www.filosofico.net) – Internet Encyclopedia of Philosophy Second Treatise of Government (Link to Oregon State University) (Digitized by Dave Gowan)

Samuel von Pufendorf (1632 – 1694) Info (Link a Diz. Simone)

Teorico del giurnaturalismo.

 

1600 – 1700 Trani Ius

 

Francesco Arisi (Cremona, 1657 – 1743)

(avvocato – giureconsulto) biografia

 

Pietro Giannone (Ischitella in Puglia 1676 – Torino 1748) – Autobiografia (Link alla Biblioteca italiana della univ. La Sapienza di Roma)

Giurista e uomo politico. Nel 1694, compiuti gli studi presso un religioso, si trasferì a Napoli per intraprendere gli studi giuridici alla scuola di Domenico Aulisio.

Dopo il dottorato si dedicò con successo alla professione forense.

Dal 1721 al 1723 pubblicò l’Istoria civile del Regno di Napoli, allo scopo di evidenziare le origini delle sue leggi e costituzioni, attraverso un esame degli sviluppi

politici e storici e di sottolineare gli abusi del potere ecclesiastico in danno del potere dei sovrani, in particolare fornendo una dimostrazione delle violazioni e

dei soprusi attuati dalla Curia romana ai danni di prerogative di prìncipi e sovrani, in materia di exequatur, di diritto di asilo, di immunità e di privilegi, ed

attaccando l’accumulazione di patrimoni da parte della Chiesa e la istituzione del Tribunale dell’Inquisizione, addebitata agli Angioini. A causa di tale opera,

prematura per i suoi tempi, fu sottoposto ad un procedimento di scomunica, e costretto a fuggire all’estero. Rientrato in Italia nel 1737, fu fatto imprigionare da

Carlo Emanuele III, e morì in carcere.

Giambattista Vico (Napoli, 1668-1744) La Scienza Nuova (1725) (Link al sito Utopia) Vita scritta da sé medesimo Ludovico Antonio Muratori (Vignola 1672 – Modena 1750) biografia 1 2 opere Dei difetti della giurisprudenza (1742) (pagine in allestimento) Rerum italicarum scriptores (1723-1728; 28 voll.) Antiquitates italicae medii evi (1738 -1743) (6 voll.) Annali d’Italia (1744-1749; 12 voll.) Gian Vincenzo Gravina (1674 – 1718) Origines Iuris Civilis (1701 – 1708) Donato Antonio D’Asti Dell’uso dell’autorità della ragion civile nelle province dell’imperio occidentale (Napoli, 1720-1722) Carlo Antonio Broggia (Napoli, 1683 – 1763) Giurista, economista e tributarista, sostenitore delle imposte indirette e dei dazi di consumo e fiero avversario di tutte le forme di tributi personali. Opera principale: Trattato dei Tributi, delle monete e del governo politico della Sanità (1743) Francesco Rapolla Difesa della giurisprudenza (Napoli, 1744) Montesquieu (Charles de Secondat, baron de Montesquieu) (La Brède, 1689 – Parigi 1755)
Lo spirito delle leggi (english): link1 link2 link3 Aree di discussione su Montesquieu: 1 Biografia (Link al sito www.cronologia.it) Biografia 2 (in inglese) Voltaire (François Marie Arouet) (Parigi 1694 – 1778)
Dizionario filosofico
The Philosophical Dictionary (Selected and Translated by H.I. Woolf New York, Knopf, 1924)
(Link all’ Hanover College Department of History) biografie: (english) 1 2 – (it.) (link a Liber Liber) opere on line: Fondation Voltaire (englishfrançais) (français) 1 (http://perso.wanadoo.fr/) Alfonso Maria de Liguori (Napoli, 1696-1787) Le dodici regole morali dell’avvocato Degli obblighi de’ giudici, avvocati, accusatori e rei (in allestimento) David Hume (Edimburgo, 1711-1776) The Hume society Internet Encyclopedia of Philosophy Filosofico.net Trattato sulla natura umana (3 voll., 1739-1740) Treatise of Human Nature (English text) Saggi morali e politici (2 voll., 1741-1742) Ricerca sull’intelletto umano (1748) Ricerca sui principi della morale (1751) Discorsi politici Dialoghi sulla religione naturale (1779). Jean Jacques Rousseau (Ginevra 1712 – Ermenonville 1778) Il significato culturale (Link a www.filosofico.net)
Il contratto sociale Giuseppe Palmieri (Martignano, 1721 – Napoli, 1794) Ferdinando Galiani (Chieti, 1728-1787) Della moneta (Links alla Mc Master University – Ontario – Canada): Libro I – de Metali Libro II – Della natura della moneta Libro III – Del valore della moneta Libro IV – Del corso della moneta Libro V – Del frutto della moneta Dialogues sur le commerce des bleds par l’abbé Galiani; revus par Grimm et Diderot De’ doveri de’ principi neutrali verso i principi guerreggianti, e di questi verso i neutrali (1782)
Pietro Verri (Milano, 1728 – 1797) Il significato culturale (Link a www.filosofico.net) Osservazioni sulla tortura Carlo Antonio Pilati (Tassullo -TN, 1733-1802) Biografia di C.A.Pilati Piano di una legislazione criminale (1780 ca.) (Link a www.classicitaliani.it) IDelazioni, accuse e parte pubblica IIDelle informazioni. Generali e particolari. IIIDella cattura IVDelle prove VDel resto dell’istruzione del processo e della sentenza VIDel processo contro gli assenti e di alcuni altri processi VIIDei delitti e delle pene in generale VIIIDei delitti e delle pene in particolare.1 IXDei delitti e delle pene in particolare.2 Bibliografia su Carlo Antonio Pilati: G. Pilati, Cenni su la vita e sulle opere di C.A. Pilati stesi per la prima volta coll’aiuto di documenti da un trentino (1874); M. Rigatti, Un illuminista trentino del secolo XVIII: C.A. Pilati, 1923, con prefazione di G. Volpe. F. Venturi, Il Settecento riformatore. Cesare Beccaria (Milano 1738 – 1794) Dei delitti e delle pene

Jeremy Bentham (Londra 1748-1832)

Giurista, filosofo e uomo politico, seguace della teorica dell’utilitarismo, sostenitore della libertà di iniziativa economica, e, sull’influenza dell’opera del

Beccaria, di un nuovo sistema carcerario. di cui elaborò un progetto di carcere modello, il Panopticon, allo scopo di attuare una riabilitazione dei condannati.

Biografia (Link alla Internet Encyclopedia of Philosophy); Publications (link alla University College London)

Opere principali: Frammento sul governo (1780); Introduzione ai princìpi della morale e della legislazione (1780);

Difesa dell’usura (1787); Crestomazia (1815)

Filippo Maria Renazzi (Roma, 1747 – 1808) Studioso di filosofia e di diritto, docente nell’Archiginnasio dal 1768, e titolare della cattedra di diritto criminale nel 1769. Scrisse gli Elementi di diritto criminale, adottati in molte università italiane come testo di studio, ed edito ripetutamente anche dopo la di lui morte. Ebbe tra i suoi allievi il Filangieri. Francesco Mario Pagano (Brienza 1748 – Napoli 1799) Cenni biografici (Link esterno) Opere principali: Progetto di Costituzione della Repubblica Napoletana (in allestimento) Considerazioni sul processo criminale Principi del Codice penale: IntroduzioneDefinizione del delitto e della penaTeoria delle prove Gaetano Filangieri (Napoli, 1752-1788) Scienza della Legislazione: Introduzione e Piano dell’opera 1700 – 1800 Trani Ius Emanuele Kant (Königsberg, 1724 – 1804) biografia 1 Biografia 2 (Link a cronologia.it) Opere: Univ. Milano Siti Kantiani (Univ. Bari) Rivista Studi Kantiani Soc It. studi Kantiani Critique of Pure Reason (english) Critique of Pure Reason (english) Beantwortung der Frage: Ist es eine Erfahrung, daß wir denken? (deutsch) On the Nature of Physical Bodies: „Vorrede“ to „Metaphysische Anfangsgründe der Naturwissenschaft“ (deutsch) Über Pädagogik (deutsch) Perpetual Peace: A Philosophical Sketch (english) Religion within the Limits of Reason Alone (La religione entro i limiti della sola ragione) (english) Su un presunto diritto di mentire per amore dell’umanità (Link al sito dell’Università di Milano) cfr. anche: Veca, Kant e il paradigma della teoria della giustizia (Link al Bollettino telematico di filosofia politica – fac. Scienze Politiche – Università di Pisa) Passi scelti delle opere di Kant, a cura di D.Fusaro (Link a www.filosofico.net) Kant e Pietro Verri (Link al sito dell’Università di Milano) Marini, Kant e il diritto cosmopolitico Giuseppe Raffaelli (Catanzaro, 1750 – Napoli 1826) Cenni biografici (Link a Sind-forense-Napoli) Giuseppe Poerio (Belcastro – CZ, 1755 – Napoli, 1843) Cenni biografici (Link a Sind-forense-Napoli) Francesco Ricciardi (Foggia, 1758 – Napoli, 1842) Cenni biografici (Link a Sind-forense-Napoli) Giandomenico Romagnosi (Salsomaggiore, 1761 – Milano, 1835) Romagnosi giurista e politico di Diego Quaglioni (link a Unitn.it n.30) Romagnosi fisico di Sandro Stringari (link a Unitn.it n.30) Romagnosi filosofo di Giuseppe Tortora (link a Le filosofie contemporanee di Giuseppe Tortora: unina.it) Genesi del diritto penale (in allestimento) Gaspare Capone (Napoli, 1767 – 1849) Cenni biografici (Link a Sind-forense-Napoli) Felice Parrilli (Napoli, 1767 – 1827) Cenni biografici (Link a Sind-forense-Napoli) Nicola Nicolini (Tollo – Chieti, 1772 – Napoli, 1857) Cenni biografici (Link a Sind-forense-Napoli) Avvocato, magistrato, giurista, fu procuratore generale presso la Corte criminale di Terra di lavoro (1808), presidente della Gran Corte criminale di Napoli (1810), e componente della commissione incaricata di tradurre ed adattare i codici penali francesi nel Regno di Napoli; avvocato generale presso la Corte di Cassazione (1812); Opere principali: Procedura penale del Regno delle due Sicilie, Napoli, 1828-1832 (nove voll.); Questioni di diritto, Napoli, 1835-1841 (sei voll.); allegazioni e discorsi vari. Davide Winspeare (Portici – NA, 1775 – Napoli, 1847) Cenni biografici (Link a Sind-forense-Napoli) Giovanni Carmignani (S,Benedetto a Settimo – Pisa, 1778 – Pisa, 1847) Opere principali: Elementa Juris criminalis, Pisa, 1831; Teoria delle leggi della sicurezza sociale, Pisa, 1831; Scritti inediti, Pisa, 1851

Francesco Maria Avellino (Napoli, 1778 – 1850) Cenni biografici (Link a Sind-forense-Napoli)

Federico Carlo di Savigny (Francoforte 1779 – Berlino 1861) Giurista tedesco, studioso del diritto romano, di cui rivendicò la nobile modernità. e fondatore nel 1814 della scuola storica, affermando il collegamento dello studio del diritto con quello del processo di sviluppo da cui ha origine.
opere principali: Storia del diritto romano nel Medioevo (1815-1831); Il diritto obbligazionario come parte del diritto romano odierno (1851-1853).

Pasquale Borrelli (Vasto, 1782 – Napoli, 1849) Cenni biografici (Link a Sind-forense-Napoli)

Pellegrino Luigi Edoardo Rossi (Carrara, 1787 – Roma, 1848) Opere principali: Traité du droit pénal (1829); Cours d’economie politique (1840-1854); Cours de droit constitutionnel (incompiuto); Karl Josef Mittermaier (München, 1787 – Heidelberg, 1867) Opere principali: Grundsätze des gemeinen Deutschen Privatrechts (1824) Der gemeine Deutsche bürgerliche Prozess in Vergleichung mit dem preussischen u. französischen Zivilverfahen (1820). Dell’imputazione degli alienati di mente (In allestimento) (Prolusione letta nell’Università di Heidelberg nel 1838) (traduz. dal latino di Pietro Ulloa Calà) Giuseppe Puccioni (Siena, 21-9-1788 – Firenze, 2-3-1866) Commemorazione di Francesco Carrara Giurista, magistrato ed uomo politico del risorgimento italiano, fu componente dell’Assemblea dei rappresentanti di Toscana nel 1859, quindi deputato nazionale e senatore dal 1861. Nel 1859 fu nominato anche vice-presidente della Corte di Cassazione di Firenze. Opere principali: Pensieri di un filantropo sul sistema penitenziario; Il codice penale toscano illustrato, Pistoia, 1855-1858 (5 voll.); Saggio di diritto penale teorico-pratico, (Firenze, 1858); Della pena capitale, (Bologna, 1862); Felice Merlo (Fossano, 1792 – Torino, 1849) Domenico Capitelli (San Tammaro – CE, 1794 – Napoli, 1864) Cenni biografici (Link a Sind-forense-Napoli)

1800 Trani Ius Carlo Cattaneo (Milano, 1801-1869) Psicologia delle menti associate

Pietro Callà Ulloa (Napoli, 1801 – 1879) Alto magistrato del Regno di Napoli, procuratore generale del Re, e quindi ministro. Ha lasciato vari scritti giuridici raccolti in tre volumi, dal titolo Discorsi intorno a leggi dottrine statistiche e giudizi penali, editi a Napoli nel 1849;. ed altre opere di natura politica, in relazione alla conquista piemontese del Regno dei Borboni, fortemente critiche verso i piemontesi Dai “Discorsi intorno a leggi dottrine statistiche e giudizi penali” si riportano estratti i seguenti: Dei reati e della Civiltà (1835) (in allestimento)

Della comune origine, della dignità, indipendenza e fine unico dell’accusatore e del difensore (1838)

Della necessità delle conoscenze economiche negli studi legislativi e della utilità dei quadri statistici ne’ giudizi penali (1841) Degli Uffizi del magistrato e dell’amministrazione della giustizia penale nella provincia (1839) (in allestimento) De Codici Gregoriano e Albertino e delle recenti leggi di Malta e di Toscana (1845) (in allestimento) Saggio sui delitti ai tempi della Repubblica e dell’Impero romano (1849) (in allestimento) Delle leggi e loro esecuzione nel reame di Napoli durante i secoli XVI e XVII (in allestimento) Della consegna dei delinquenti e della recidiva per giudicato straniero (1845) (in allestimento) Dell’indole dei giudizi penali appresso i romani durante la Repubblica (Lettera a Giovanni Carmignani) (1844) (in allestimento)

Alessandro Poerio (Napoli, 1802 – Venezia, 1848) Ludwig Feuerbach (1804 – 1872) Giuseppe Mazzini (Genova, 1805 – 1872) Dei doveri dell’uomo (Link a Cronologia.it) The Duties of man (Link a Hanover College Department of History) Francesco Carrara (Lucca, 1805 – 1888) Opere principali: Programma del corso di diritto criminale (1866-1870) Opuscoli di diritto criminale (Lucca, 1870-1874) Lineamenti di pratica legislativa penale (Torino, 1874) Prolegomeni al Corso di diritto criminale (1897) (pdf) (link a Università di Catania. Storia del diritto Italiano) Karl David August Röder (Darmstadt, 23-6-1806 – Heidelberg, 20-12-1879) (filosofo del diritto, discepolo di Krause) Grundzüge der Politik des Rechts (1837) John Stuart Mill (1806–1873) Saggio sulla libertà Stefano Arcellazzi (? – ?) Osservazioni teoretiche al codice penale universale austriaco (Casalmaggiore, 1822) (Link all’Istituto di Storia del diritto italiano medievale e moderno, Universita’ di Milano) Antonio Albertini (? – ?) Del diritto penale vigente nelle province lombardo-venete, (Venezia, 1824) (Link al sito dell’Istituto di Storia del diritto italiano medievale e moderno, Universita’ di Milano) Charles Robert Darwin (1809 – 1882) Biografia (Link esterno) opinioni (Link esterno) Opere principali: L’origine delle specie (1859); testo in inglese (Link to www.literature.org) L’origine dell’uomo (1871) testo in inglese (Link to www.literature.org) Matteo Pescatore (S. Giorgio Canavese, 1810 – Reaglie, 1879) Opere principali: Teoria delle prove civili e criminali, Torino, 1847; Teoria del diritto giudiziario, Torino, 1848; La logica del diritto: frammenti di dottrina e giurisprudenza, Torino, 1863; Esposizione compendiosa della procedura civile e criminale, Torino, 1864-1865; Filosofia e dottrine giuridiche, Torino, 1874-1879; Veri e giusti limiti dell’autorità giudiziaria rispetto all’amministrativa, Genova, 1877. Nicola Rocco (Casoria – Napoli, 1811 – Napoli, 1877) Trattato di diritto civile internazionale (Napoli, 1857) Baldassarre Paoli (Firenze, 1811 – 1889) Opere principali: Guida del nuovo codice penale del Granducato di Toscana, (Firenze, 1853); Nozioni elementari di diritto penale militare, (Firenze, 1856); Sul progetto del libro II del nuovo codice penale italiano, (Firenze, 1867); Nozioni elementari di diritto civile, (Genova, 1875-1881) Storia scientifica del decennio di preparazione del Codice penale italiano, libro I, (Firenze, 1878-1880); Nozioni elementari di diritto penale, (Genova, 1885). Giuseppe Pisanelli (Tricase, Lecce 1812 – Napoli 1879) Cenni biografici (Link a Sind-Forense-Napoli) Giuseppe Mantellini (Firenze, 1816 – Roma, 1855) Primo Avvocato Generale dell’Avvocatura Erariale del Regno d’Italia. Pasquale Stanislao Mancini (Castelbaronia, AV, 1817 – Napoli, 1888)

Giureconsulto e uomo politico. Studiò dapprima fisica e storia, e quindi giurisprudenza nell’Università di Napoli.

Partecipò attivamente al Congresso degli scienziati a Napoli (1845) e a Genova nel 1846. Nel 1848 pubblicò il giornale politico Il Riscatto,

tentando di indurre il re Ferdinando II di Borbone sulla strada del liberalismo, ma fu costretto ad esulare a Torino, dove fu istituita per lui

una cattedra universitaria di Diritto pubblico esterno e internazionale privato. Nel 1855 fu eletto deputato alla Camera subalpina, e

ritornò a Napoli dopo l’annessione al Piemonte. Partecipò al Ministero Rattazzi nel 1862 come Ministro dell’istruzione pubblica, ma

si dimise per contrasti con l’indirizzo politico del Ministero, e diventò uno dei maggiori esponenti della Sinistra parlamentare.

Nel 1872 si trasferì all’Università di Roma per insegnarvi diritto penale.

Con l’avvento della Sinistra al governo (1876) fu Ministro di grazia e giustizia nel Gabinetto Depretis, e Ministro degli esteri

dal 1881 al 1885, e durante questo quadriennio si devono a lui l’iniziativa della Triplice Alleanza e il primo trattato del 1882,

ed anche i trattati di commercio con la Germania, la Francia e la Svizzera.

Lasciato il Ministero degli esteri fu nominato Ministro di Stato. Ritornato a Napoli, e creato Consigliere di luogotenenza,

resse l’amministrazione della giustizia e dei culti, rinnovando la tradizione giurisdizionalistica napoletana; aboliti gli

ordini religiosi, revocò il Concordato con la Santa Sede.

A lui si deve la teorica, che gli diede la fama, del principio di Nazionalità, enunciata per la prima volta nel 1851, nella

Prolusione inaugurale del suo corso, secondo cui soggetti di diritto internazionale non sono gli Stati come tali, ma le Nazioni,

e queste, se ancora non sono costituite in uno Stato nazionale hanno il diritto di diventarlo. Tale teorica ebbe vasta eco per

il momento politico in cui fu enunciata, e suscitò anche le proteste dell’Austria e del Regno di Napoli presso il regno piemontese,

diventando la dottrina politico-giuridica del nostro Risorgimento.

Il Mancini è stato anche fautore dell’abolizione della pena di morte, e promotore e primo direttore dell’Enciclopedia giuridica italiana. Opere principali: La nazionalità come fonte di diritto delle genti, Prolusione, Torino, 1851; Introduzione allo studio del diritto pubblico marittimo, Torino, 1853; Dei progressi del diritto nella società, nella legislazione e nella scienza, Torino, 1853; Commentario del Codice di Procedura Civile per gli Stati sardi, con la comparazione degli altri Codici italiani e delle singole legislazioni straniere ( con G. PISANELLI e A. SCIALOJA), 7 voll., Torino, 1855; La vita dei popoli dell’umanità, Roma, 1872; Abolizione della pena di morte, 1873; Diritto internazionale, Prelezioni, Roma, 1873 e 1905; Sommi lineamenti di una storia ideale delle penalità e problemi odierni nella scienza e nella codificazione, Roma, 1874; La vocazione del nostro secolo, per la riforma e la codificazione del diritto delle genti e l’ordinamento della giustizia internazionale, Roma, 1874-75; Fondamenti della filosofia del diritto e singolarmente del diritto di punire (carteggio di T. MAMIANI e P. S. MANCINI), Livorno, 1875; Per il risanamento e il miglioramento della città di Napoli; Roma, 1884; Discorsi parlamentari, Roma, 1893-1897. Giuseppe Mirabelli (Calvizzano, 1817 – Napoli, 1901) Antonio Scialoja (S.Giovanni a Teduccio, NA, 1817 – Procida, 1877) Rudolf von Jhering (Aurich 1818 – Göttingen 1892) biografia (english) biografia 2 (deutsch) Professore di diritto romano in diverse università tedesche, nonché in Svizzera e in Austria.
Opere principali: Lo spirito del diritto romano (Der Geist des römischen Rechts, 2 Bd. 1852 – 1865) (“manifesto” del positivismo giuridico, in cui criticò il diritto naturale, considerando solo il diritto statale come diritto positivo); Der Kampf ums Recht, (Vortrag, Wien, 1872); Lo scopo nel diritto (1877) (Der Zweck im Recht, 2 Bd., 1877 – 1883); Faceto e serio nella giurisprudenza (Scherz und Ernst in der Jurisprudenz, 1884); Der Besitzwille, 1889 Giovanni De Gioannis Gianquinto (Cagliari, 182 – Pisa, 1883) Pasquale Villari (Napoli 1826 – Firenze 1917) Le lettere meridionali (la Camorra; la Mafia; il brigantaggio; i rimedii) (link a De Bibliotheca) Giuseppe Zanardelli (Brescia, 26-10-1826 – Maderno, 26-12-1903). Avvocato ed eminente uomo di Stato, volontario nelle guerre del 1848, 1849 e 1860. Deputato al Parlamento in diverse legislature, e tre volte presidente della Camera, ministro dei Lavori Pubblici (nel Ministero Depretis del 1876), degli Interni (nel Ministero Cairoli, 1878) e due volte ministro guardasigilli (1881-83 e 1887-91); nonché presidente del Consiglio dei Ministri (1901-03). Durante il Ministero Crispi, apprestò e pubblicò il primo Codice Penale italiano (1889), che da lui ha preso il nome, rimasto in vigore fino al Codice Rocco (1930). (v. anche riferimenti storici in www.cronologia.it: )

 

Stefano Jacini (Casalbutano – Cremona, 1827 – Milano, 1891).

Opere principali:

Frammenti dell’inchiesta agraria (1883); Relazione finale sui risultati dell’inchiesta agraria (1884);

La proprietà fondiaria e le popolazioni agricole in Lombardia (1856);

Sulle condizioni economiche della provincia di Sondrio (1858); Rapporto a Cavour sul Lombardo – Veneto

Sulle condizioni della cosa pubblica in Italia dopo il 1866 (1867); Due anni di politica italiana (1868)

 

Enrico Pessina (Napoli, 1828 – 1916)

Commemorazione di Pasquale Placido (1916) Opere principali: Opuscoli di diritto penale (Napoli, 1874):

Dello svolgimento storico della dottrina dell’espiazione come fondamento del diritto penale (1874)

Elementi di diritto penale (Napoli, 1885)

Manuale del Diritto penale italiano (Napoli, 1899) (in allestimento)

(v. anche riferimenti storici in www.cronologia.it: ) Nicola Amore (Roccamonfina – CE, 1830 – Napoli, 1894) Cenni biografici (Link a Sind-Forense-Napoli) Cesare Lombroso (Verona, 1835 Torino, 1909) Oskar Von Bülow (Breslavia, 1837 – Heidelberg, 1907) Luigi Palma (Corigliano Calabro, 1837 – Roma, 1899)

Vincenzo Lilla (Francavilla Fontana, 1837 – Messina, 1905)

Filosofo del diritto, docente nell’Università di Messina.

Opere principali: Teoria fondamentale della filosofia del diritto, Napoli, 1868;

Kant e Rosmini, Torino, 1869; Teorie fondamentali della filosofia del diritto, Napoli, 1877; Filosofia del diritto, Napoli, 1880;

Le supreme dottrine filosofiche e giuridiche di G.B. Vico, Messina, 1894; Manuale di filosofia del diritto, Milano, 1903.

Diritto penale e filosofia del diritto (1903).

Giovanni Bovio (Trani, 1841 – 1903)

Giurista, filosofo, e parlamentare.

Opere principali: Discorsi parlamentari; Saggio critico del diritto penale (1872) (in allestimento)

(v. anche riferimenti storici in www.cronologia.it: ) Emilio Brusa (Ternate, 1843 – Roma, 1908) Opere principali: Studi sulla recidiva (Milano 1866); Del diritto politico in rapporto all’estradizione (1881);

Prolegomeni di diritto penale (Milano 1888); Sul nuovo positivismo nella giustizia penale (Torino 1887);

 

Pio Barsanti (Lucca, 1845 – ??)

Opere principali:

La parola e il pensiero (1876); Il diritto criminale e il possesso (1882);

Fondamenti della imputabilità politica del tentativo (1884);

Del pentimento nei reati e dei suoi effetti giuridici (1886);

La sottrazione fra i familiari nella legislazione penale (1889);

Della necessità di separare l’insegnamento del diritto penale da quello della procedura penale (1898).

 

Giovanni Battista Impallomeni (Milano, 1846 – 1907)

Docente nelle Università di Palermo e dal 1904 di Roma, sostenitore della scuola classica penalistica, ma non chiuso alle nuove dottrine

antropologiche e psichiatriche criminali, e disponibile alla revisione dei principi non essenziali della dottrina tradizionalista italiana.

Opere principali:

La pena di morte è una pena? (Gazz. Trib., Napoli, 1870);

Il diritto romano ha vigore legislativo nei casi non contemplati dal Codice Civile italiano? (Ibid., Napoli, 1872);

Concorrenza reale e concorrenza formale nei reati, (Catania, 1885);

Del concorso di più persone in un reato con speciale riguardo al Codice Penale italiano in progetto, (Torino, 1887);

Della giuria (discorso), Palermo, 1895; Risposta alla nota di studio sui giurati di Luigi Lucchini, (Città di Castello, 1895);

L’omicidio nel diritto penale, (2ª ediz., Torino, 1900); L’azione penale, (Napoli, 1901); Lezioni di diritto penale, (Palermo, 1903);

Il Codice Penale italiano illustrato (2ª ediz., Firenze, 1904, vol. II); Funzione sociale del diritto punitivo (prolusione), (Roma, 1905);

Sulla essenzialità dell’uso nel delitto di falso in cambiale, ecc., (Roma, 1905);

Istituzioni di diritto penale (opera postuma curata dal LANZA), Torino, 1908;

Della frode punibile (Circ. Giur., Palermo, vol. XI); Fondamento scientifico del diritto penale (in Studi in onore di F. Carrara);

A proposito di delinquenti passionali (in Studi in onore di E. Pessina, vol. II).

Luigi Miraglia (Reggio Calabria, 1846 – Napoli, 1903) 1800 – 1900 Trani Ius Luigi Lucchini (Pieve di Sacco – Padova, 1847 – Roma, 1929) Illustre studioso di diritto penale, fra gli autori principali del Codice penale Zanardelli. Opere principali: Il carcere preventivo ed il meccanismo istitutorio che vi si riferisce nel processo penale, 1873; Limitazione del carcere preventivo e garanzia della libertà individuale, 1873; La filosofia del diritto e della politica sulle basi della costituzione cosmica, 1874; Il titolo preliminare del progetto di Codice di Procedura Penale belga, 1877; Della dignità politica del diritto penale, 1878; Corso di diritto penale, 1879; Corso di procedura penale, 1880; Nozione e penalità in generale delle illecite confinazioni casuali, 1880; Gli istituti di polizia preventiva in Italia, 1881; Adulterio, 1881; I registri penali e le pronunzie istruttorie di non luogo per insufficienza d’indizio, 1882; Progetto del Codice Penale russo, 1883; La riforma della legge di pubblica sicurezza, 1883; La giustizia penale nella democrazia, 1883; Giustizia e Polizia, 1884; Il progetto del nuovo Codice penale italiano presentato alla Camera il 26 novembre 1883, 1884; Reato e delinquente in generale nel progetto del Codice Penale italiano, 1884; La criminalità in Italia, 1884; Sul migliore ordinamento delle facoltà giuridiche in Italia, 1889; Applicazioni giuridiche dell’antropologia criminale, 1893; Sui mezzi opportuni per prevedere alle più urgenti esigenze per il buon andamento della statistica giudiziaria, 1896; Il progetto del Codice Penale svizzero, 1897, La legislazione penale italiana, 1898; Elementi di procedura penale, 1899; La politica italiana dal 1847 al 1897, 1899; Politica radicale, Roma, 1905; Sul progetto di Codice di Procedura Penale, Roma, 1912; Il nuovo Codice di Procedura Penale, Roma, 1914. I semplicisti del diritto penale, Torino, 1886 (in allestimento) Ai lettori della Rivista penale (1885) (pdf) (link a Università di Catania. Storia del diritto Italiano) Franz Von Listz (Vienna, 1851- Seeheim, 1919) Biografia (Deutsch) Libero docente (1875) a Graz, quindi professore ordinario di diritto penale ed internazionale pubblico a Giessen (1879), Marburgo (1882), Halle (1889) e Berlino (1899-1917), è stato uno dei maggiori criminalisti moderni, ed il fondatore e guida, in Germania, della “scuola sociologica” del diritto penale. Secondo il suo pensiero, la funzione essenziale della pena è quella della “prevenzione speciale”, e tale visione si contrappose a quella della “scuola classica” allora dominante (Binding; Von Birkmeyer). Si adoperò per una riforma dei metodi di lotta alla delinquenza, dominati all’epoca dalla concezione della pena come “retribuzione” morale. Opere principali: Der Zweckgedanke im Strafrecht (1882); Zeitschrift f. die gesamte Strafrechtswissenschaft; Internationale kriminalistische Vereinigung; Die Strafgesetzgebung der Gegenwart in rechtsvergleichender Darstellung (2 voll., 1894 e 1899); Vergleichende Darstellung des Deutschen u. ausländ Strafrechts (15 voll., 1905-09); Lehrbuch des Deutschen Strafrechts, 1881, 26ª ediz., a cura di E. SCHMIDT, 1932; Lehrbuch des oesterreich. Pressrechts (1878); Das Reichspressrecht (1880); Das Völkerrecht systematisch dargestellt, 1898 a cura del FLEISCHMANN, 1925; Deliktsobligationen im System des Bürg. Ges. Buchs, 1898. Karl Lilienthal (Elberfeld, 1853 – Heidelberg 1927) biografia (Deutsch) Docente di diritto penale a Zurigo, Marburgo e Heidelberg, componente della commissione per la riforma del codice penale (1902) Opere principali: Heidelberger Lehrer des Strafrechts im 19. Jahrhundert, Heidelberg, 1903; Ferdinando Puglia (Messina, 1853 – 1909) Professore di filosofia del diritto e di diritto e procedura penale. Opere principali: Il reato di omicidio (Milano, 1881); Prolegomeni allo studio del diritto repressivo (Torino, 1883); La libertà del volere (Messina, 1883); Le aggregazioni sociali umane e il principio di nazionalità (Venezia, 1884); Istituzioni di procedura penale (Napoli, 1884); Del tentativo (Parma, 884); L’evoluzione storica e scientifica del diritto e procedura penale, (Messina, 1882); La morale e il diritto nel giusnaturalismo, (Milano, 1885); Genesi ed evoluzione dei più importanti diritti della personalità umana, (Milano, 1887); Manuale di procedura penale (Napoli, 1898); Principi di filosofia (Messina, 1900); Pasquale Melucci (Muro Lucano, 1854 – 1930) Cesare Vivante (Venezia, 1855 – Siena, 1944) Per un codice unico delle obbligazioni (1888) (link a Università di Catania. Storia del diritto Italiano) Introduzione al Trattato di diritto commerciale (1893) (link a Università di Catania. Storia del diritto Italiano) Istituzioni di diritto commerciale Trattato di diritto commerciale

 

Ludovico Mortara (Mantova, 1855 – Roma, 1936)

 

Vittorio Scialoja (Torino, 1856 – Roma, 1933)

Del diritto positivo e dell’equità (1889) (link a Università di Catania. Storia del diritto Italiano)

 

 

Enrico Ferri (San Bendetto Po, 1856 – Roma, 1929)

I nuovi orizzonti del diritto e della procedura penale (1880) (Parte 1Parte 2) (pdf) (link a Università di Catania. Storia del diritto Italiano)

Emanuele Gianturco (Avigliano, 1857 – Napoli, 1907)

Opere principali: Contratti speciali (Napoli, 1892); Diritti reali (Napoli, 1894); Diritto delle obbligazioni (Napoli, 1894);

Discorsi parlamentari (Roma, 1909); Sistema di diritto civile italiano (Napoli, 1910); Istituzioni di diritto civile

 

Gaetano Mosca(Palermo, 1858 – Roma, 1941)

 

Vittorio Polacco (Padova, 1859 – Roma, 1926)

 

Vittorio Emanuele Orlando (Palermo, 1860 – Roma, 1952)

I criteri tecnici per la ricostruzione giuridica del diritto pubblico (1889) (pdf) (link a Università di Catania. Storia del diritto Italiano)

Principi di diritto costituzionale (1894) (pdf) (link a Università di Catania. Storia del diritto Italiano)

Diritto pubblico generale e diritto pubblico positivo (1901) (pdf) (link a Università di Catania. Storia del diritto Italiano)

Sudi giuridici sul governo parlamentare (1886)

  1. anche: L’Eredità scientifica di V.E.Orlando a cinquant’anni dalla morte, di E.Cozza (link a L’Ircoleo)

 

Emanuele Carnevale (Lipari, 1861 – Roma, 1941)

Opere principali: La questione della pena di morte (Torino, 1888); Il principio morale nel diritto criminale (Roma 1896);

La filosofia penale (studi in onore del Carrara) (1897); Il perfezionamento del metodo giuridico e la concezione integrale del diritto criminale (Torino 1917)

 

Bernardino Alimena (Cosenza, 1861 – 1915) Iniziò l’insegnamento universitario come libero docente di diritto e procedura penale a Napoli nel 1894, proseguì a Cagliari nel 1899 come professore straordinario della medesima disciplina, e quindi a Modena, dal 1900 alla morte. Fu anche parlamentare. Convinto che la sanzione penale, per essere arma efficace di difesa sociale, doveva essere guidata da una conoscenza profonda delle cause del delitto, prestò molta attenzione alla filosofia del diritto, e tentò di portare a compimento la teorica dell’intimidabilità dell’IMPALLOMENI, incrociando le teorie positivistiche, derivate da una rigida concezione determinista, con la teorica del libero arbitrio che può fondare la responsabilità morale. Assunse una posizione netta di distanza tra la scuola positiva e quella classica, e diventò uno dei più importanti rappresentanti della Terza Scuola (secondo la definizione del Carnevale), denominata dallo stesso Alimena quale “Scuola critica”. Opere principali: – La premeditazione in rapporto alla psicologia, al diritto, alla legislazione comparata, Torino, 1887; La scuola critica di diritto penale (Prolusione ad un corso di diritto e procedura penale nell’Università di Napoli), Napoli, 1894; I limiti e i modificatori dell’imputabilità, Torino, 1894-1898, 3 voll.; Il delitto nell’arte (Prolusione al corso di diritto e procedura penale nell’Università di Modena) (Riv. Dir. Pen. e Soc. Crim., 1900); Causalità, mezzo antigiuridico o prevedibilità?, Ivi, 1900; Imputabilità e causalità, Modena, 1904; Del concorso di reati e di pene, Milano, 1904; Note polemiche intorno alla teoria dell’imputabilità (in Studi Fadda, Napoli, 1906); Studi di procedura penale, Torino, 1906; Dei delitti contro la persona, Milano, 1907; Principi di diritto penale, Napoli, 1910-12, 2 voll.; Note filosofiche d’un criminalista, Modena, 1911; Principi di procedura penale, Napoli, 1914, limitato al I volume. Augusto Graziani (Modena 6-1-1865 – Firenze 31-3-1944) Commemorazione di G Serino

Bibliografia completa

 

Silvio Longhi (Vestone BS, 1865 – Roma, 1937)

 

Nicola Coviello (Tolve, 1867 – Napoli, 1913)

La responsabilità senza colpa (pdf) (link a Università di Catania. Storia del diritto Italiano)

 

Oreste Ranelletti (Celano, 1868 – Milano, 1956)

Docente di diritto amministrativo e scienza dell’amministrazione a Camerino, Macerata e Milano.

 

Moritz Liepmann (Danzica 1869 – Amburgo 1928)

Studioso di diritto penale, della scuola sociologica, oppositore della pena di morte, e convinto assertore della funzione rieducativa della pena

e della sua funzione sociale.

Opere principali: Die Rechtsphilosophie von J.J.Rousseau, 1898; Schwurgericht und Schöffengericht (con W. Mittermaier), 1906-1910;

Krieg un Kriminalität in Deutschland, 1930.

 

Vincenzo Lanza (Sciacca, 1869 – Catania, 1930)

Opere principali: L’umanesimo nel diritto penale, Palermo, 1906; Diritto penale italiano, Torino, 1909;

 

1850-1900 Trani Ius

Igino Pessone (Limosano, 1870 – S,Giorgio a Cremano, 1913)

Opere principali:

La fase recentissima della filosofia del diritto in Germania (Pisa 1895);

Filosofia del diritto: sunto delle lezioni dettate nel 1897-1898 nell’Università di Modena;

I limiti del determinismo scientifico (Modena, 1900)

 

Vincenzo Manzini (Udine, 1872 – Venezia, 1957)

Giurista studioso di diritto penale, ma anche appassionato di studi storici del diritto, al punto da scoprire un’opera inedita di

Uno dei massimi esponenti insieme ad Arturo Rocco dell’indirizzo tecnico giuridico.

Opere principali: Trattato di diritto penale italiano;

Eduardo Massari (Spinazzola, 1874 – Napoli, 1933) Opere principali: Le dottrine generali del diritto penale, Spoleto, 1928 (lezioni universitarie) Luigi Einaudi (Carrù, 24-3-1874 – Roma, 30-10-1961) dai Discorsi: La Società delle Nazioni è un ideale possibile? (Link al sito dell’Istituto di studi filosofici di Napoli) Il mito dello Stato sovrano (Link al sito dell’Istituto di studi filosofici di Napoli)

 

Santi Romano (Palermo, 1875 – Roma, 1947)

Opere principali: La teoria dei diritti pubblici soggettivi (Roma, 1897); Principi di diritto amministrativo (Milano, 1902); L’ordinamento giuridico (Pisa, 1918); Principi di diritto costituzionale generale (Milano, 1945); Frammenti di un dizionario giuridico (Milano, 1947)

Alfredo Rocco (Napoli, 1875 – Roma, 1935) La scienza del diritto privato in Italia negli ultimi cinquant’anni (1911)

 

Arturo Rocco (Napoli, 1876 – Roma, 1942)

Il problema e il metodo della Scienza del diritto penale (1910)

Francesco Degni (Napoli, 1876 – Messina, 1942) Giuseppe Messina (Naro – AG., 1877 – Roma, 1946) I negozi fiduciari (1910) Hans Kelsen (1881 – 1973) Info (Link a Diz. Simone) Opere principali: Hauptprobleme der Staatrechtslehre, 1911; General Theory of Low and State, 1943 (trad. ital., Milano, 1952); Reine Rechtslehre, 1934 (traduzione it., Torino, 1952, e 1960); Allgemeine Staatslehre, 1925; Principles of International Law, 1952; Die philosophischen Grundlagen der Naturrechtslehre und des Rechtspositivismus, 1928 (tradotta in appendice a Teoria generale del diritto e dello stato, cit.) e Das Problem der Gerechtigekeit ; Vom Wesen und Wert der Demokratie, 1920 (trad. ital., Bologna, 1955); Sozialismus und Staat, 2ª ediz., 1923 e The Communist Theory of Law, 1955 (trad. ital., Milano, 1956); Society and Nature, 1943 (trad. ital., Torino, 1953). Enrico Altavilla (Aversa, 1883 – Napoli, 1968) Cenni biografici (Link a Sind-Forense-Napoli) Gennaro Marciano Associazione per delinquere e concorso criminoso (1926) La complicità corrispettiva e la partecipazione alla rissa (1891) Contributo alla teorica dell’eccesso del fine in rapporto agli articoli 368 e 374 In tema di falso In tema di estorsione giornalistica L’impeto d’ira nel reato di minaccia Francesco Messineo (Reggio Calabria, 1886 – ???) Manuale di diritto civile e commerciale, Milano, 1959. Ernesto Battaglini (Venosa, 1887 – Roma, 1960) Magistrato dal 1912, Avvocato Generale della Cassazione dal 1948, presidente dell’Associazione nazionale magistrati nel 1948-1949, componente del C.S.M. dal 1946 al 1948 e dal 1950 al 1955, giudice costituzionale dal 1955. Scritti giuridici (Milano).

Carl Schmitt (1888-1985) Info (Link a Diz. Simone) Alfredo De Marsico (Sala Consilina, 1888 – Napoli, ??) Opere principali: La compravendita di cosa futura, 1916; La rappresentanza nel diritto processuale penale, Milano, 1915; Studi di diritto penale, Napoli, 1930; Coscienza e volontà nella nozione del dolo, Napoli, 1930; Delitti contro il patrimonio, Napoli, 1951; Le misure di sicurezza nei progetti preliminari germanico, austriaco e svizzero (1912). Memorie per la Storia. Biblio su De Marsico: Schena Editore; Giuseppe Laterza edit. Biagio Petrocelli (Napoli, 1892 – ??) Opere principali: L’appropriazione indebita (Napoli, 1933); La pericolosità criminale e la sua posizione giuridica (Padova, 1940); Principi di diritto penale, Padova, 1943; L’antigiuridicità, Padova, 1947 e 1955; La colpevolezza, Padova, 1948; Il delitto tentato, Padova, 1955; Saggi di diritto penale, Padova, 1952 e 1965. Carlo Antonio Vianello L’Orazione panegirica sulla giurisprudenza milanese del Verri tra le fonti del libro “Dei delitti e delle pene” (1938) (Link a www.classicitaliani.it). Alf Ross (1899-1979) Info (Link a Diz. Simone) Remo Pannain (Roma, 1901 – 1967) Manuale di Diritto penale, Torino, 1961 Salvatore Satta (1902 – 1975) Cenni biografici Salvatore Satta letterato: Links: Sardiniapoint Wikipedia Il De profundis di Salvatore Satta di Patrick Karlsen (link www.piazzaliberazione.it) Cossiga e il giudizio di Satta H.L.A. Herbert Hart (1907-1992) biografia (english) biografia 2 Opere principali: The Concept of Law (1961); Causation in the Law (1959) (with Tony Honorè); Law, Liberty and Morality (1963); The morality of the criminal law (1965); Definition and Theory in Jurisprudence (1952). V. anche: Sheela Rai, Hart’s Concept of Law and the Indian Constitution (Link a www.ebc-india.com)
Norberto Bobbio (1907 – 2004)La natura delle cose (pdf) (link a Università di Catania. Storia del diritto Italiano) Scienza del diritto e analisi del linguaggio (1950) (in Riv. trim. dir. proc. civ. 1950) ( Norberto Bobbio: cenni biografici e sul pensiero (link Filosofico.net) Norberto Bobbio ed Enrico Opocher maestri di sapienza antica (link a www.vicoacitillo.it) Giovanni Leone (Napoli, 1908 – Napoli, 1996) Opere principali: Il reato abituale, continuato e permanente, Napoli 1932; Sistema delle impugnazioni penali, Napoli, 1935; Il reato aberrante, Napoli, 1940; Lineamenti di diritto processuale penale, Napoli 1949 – 1960; Manuale di procedura penale, Napoli, 1960 – 1980; Trattato di diritto processuale penale, Napoli, 1961; Rosario Nicolò (Reggio Calabria, 1910 – ???) Enrico Opocher (Treviso, 1914 – 2004) Cenni biografici (Link all’Istituto Veneto di scienze, lettere e arti) Enrico Opocher nella patavina Universitas Juristarum, di Francesco Gentile (link a www.filosofiadeldiritto.it) Norberto Bobbio ed Enrico Opocher maestri di sapienza antica (link a www.vicoacitillo.it) Aldo Moro (Maglie, 1916 – Roma, 1978) Opere principali: L’antigiuridicità penale (Palermo, 1946); Unità e pluralità di reato (Padova, 1949); La capacità giuridica penale (Padova, 1939); La subbiettivazione della norma penale (Città di Castello, 1942); Dario Santamaria Prospettive del concetto finalistico di azione (Napoli, 1955) John Rawls (1921) Info (Link a Diz. Simone) Pietro Nuvolone Franco Bricola (Novi Ligure, 1934 – Parigi, 1994) Opere principali: Dolus in Re ipsa (1960); Fatto del non imputabile e pericolosità (1961); La discrezionalità nel diritto penale (1965); Angelo Raffaele Latagliata Commemorazione di Elio Palombi Giandomenico Pisapia Renato Dell’Andro
Jean Francois Lyotard
Peregrinations: Law, Form, Event
The postmodern condition. A Report on Knowledge Mario Sbriccoli Caratteri originari e tratti permanenti del sistema penale italiano (pdf) (link a Università di Catania. Storia del diritto Italiano) Herbert Packer I limiti della sanzione penale Michael Ignatieff biografia e opere (Link a Univ. Firenze – Centro Jura Gentium)